La Ricetta del Giorno


 

Ingredienti per 8 persone:

 

Per l’impasto:

 

  •  500 g di farina 00
  •  125 g di latte parzialmente scremato
  •  125 g di acqua
  •  5 g di lievito di birra
  •  50 g di olio evo
  •  10 g di zucchero di canna
  •  10 g di sale

 

Per farcire:

 

  • 45 g  di Tartufo d’estate a fette in olio d’oliva (Carpaccio) Tesori del Matese
  • 16 ciliegine di mozzarella

 

Procedimento:

In una ciotolina prepara il “lievitino” mescolando 50 g di acqua con 50 g di farina e 5 grammi di lievito, copri e lascia raddoppiare di volume per circa mezz’ora.

A questo punto disponi su una spianatoia la farina restante a fontana e versaci dentro il latte tiepido, il resto dell’acqua, l’olio, lo zucchero e il sale ed impasta. Aggiungi il “lievitino” all’impasto e disponi il panetto ottenuto in una ciotola. Ricopri la ciotola con un panno e lascia riposare per circa un’ora. Trascorsa 1 ora, dividi l’impasto in 16 porzioni e riempile con il carpaccio di tartufo e una ciliegina di mozzarella. Richiudi l’impasto e dagli  una bella forma sferica con le mani. Disponi le palline su carta forno all’interno di una placca in modo da formare un alberello e fai lievitare per circa 1 ora.

Tieni  le palline un pò distanti tra loro perchè dovranno lievitare ancora. Cuoci in forno statico per 30 minuti a 180 °C. Servite tiepido.

Puoi decorare l’alberello con bacche di agrifoglio (o pungitopo), rametti di timo e semi di sesamo e papavero!

Dai sfogo alla creatività!

 

Varianti:

Come per la maggior parte delle ricette anche per l’alberello di danubio è possibile sperimentare varianti altrettanto saporite. Se preferisci un ripieno più  corposo, ad esempio, puoi sempre provvedere ad arricchire il danubio con il quantitativo  di farcia desiderata  a fine cottura in modo da avere un ripieno più fresco e sostanzioso.

Puoi farcire ogni singola pallina al momento usando ciò che più preferisci!

 

PRODOTTO UTILIZZATO:

 

Tartufo d’estate a fette in olio d’oliva (Carpaccio) Tesori del Matese

 

 

 

 

 

Ricetta realizzata in collaborazione con la

Dott.ssa Tonia Schipani– Nutrizionista