Oggi vi parleremo di una ricetta molto particolare da poter proporre ai vostri ospiti con il nostro ingrediente magico: il tartufo bianco “Tesori del Matese”.

La ricetta è “Il fagiano arrosto al tartufo bianco”.

Insieme ad anatra, oca, cappone e faraona, il fagiano è uno dei protagonisti indiscussi dei secondi piatti che arrivano in tavola durante le feste di Natale. La preparazione richiede solo un po’ di pazienza, ma il risultato è garantito. Se non avete mai provato a cucinare il fagiano, questo è il momento giusto per iniziare: non ve ne pentirete assolutamente!

INGREDIENTI (dosi per 4 persone):

  • Un fagiano di circa 1 kg.,
  • lamelle di tartufo bianco Tesori del Matese 50 gr,
  • prosciutto crudo molto grasso,
  • 50 gr. pancetta tagliata a fette sottili,
  • 200 gr. panna liquida,
  • Brandy o Cognac,
  • un pò di brodo,
  • 2 spicchi di aglio,
  • un rametto di ramerino,
  • salvia,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale e pepe q.b.

COME SI PREPARA:
– Fate frollare il fagiano nelle sue piume mondato dalle interiora per circa 3 o 4 giorni.
– Una volta frollato spiumatelo, eliminate zampe e collo, sciacquatelo in acqua e aceto e asciugatelo bene.
Farcite il fagiano con il prosciutto finemente tritato, con lamelle di tartufo bianco Tesori del Matese, con un pò di sale e un pò di pepe.
– Fasciate il petto con la pancetta mettendo fra questa e la pelle qualche fogliolina di ramerino, legatelo bene e mettetelo in una casseruola di coccio insieme all’aglio, alla salvia e a 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva.
– Fatelo rosolare bene a fuoco vivace da tutte le parti e poi bagnatelo con del Brandy: continuate la cottura per circa un’ora, bagnando di tanto in tanto con un pò di brodo.
– Quando sarà pronto, slegatelo, eliminate la pancetta, il ramerino e dopo averlo tagliato in quarti, mettetelo in caldo su di un vassoio.
– Dal sugo della casseruola togliete gli agli e la salvia e poi uniteci il fegatino del fagiano finemente tritato e la panna. Fate cuocere per qualche minuto e poi passate la salsa al setaccio.
– Rimettete il fagiano nella casseruola e appena sarà bollente servitelo in un vassoio cosparso con lamelle di tartufo bianco Tesori del Matese.

L’unico problema di questa ricetta è che i commensali vi chiederanno il bis.

Antonio Sinibaldi

TESORI DEL MATESE S.R.L.

Via Canonica, 99
86027 San Massimo (CB) – Italy
p.iva: 11171651000

tel / fax: 0874 780351
email: info@tesoridelmatese.com
commerciale: sales@tesoridelmatese.com
commerciale Italia/estero: mary@tesoridelmatese.com
accounts: accounts@tesoridelmatese.com